lunedì 11 gennaio 2010

La scienza universale


La concezione mistica di un Essere Supremo o di una Mente Cosmica non è esclusiva del Tantra Yoga ma è comune a tutte le forme di misticismo e alle religioni, comprese le credenze dei popoli indigeni del mondo. (Riguardo alla comunanza delle credenze mistiche fondamentali all'interno delle principali religioni, si veda ad esempio l'eccellente lavoro di Aldous Huxley "The Perennial Philosophy").

Il Tantra Yoga non considera il misticismo solo come un credo o un'idea intellettuale. Gli Yogi affermano che non possiamo arrivare questo Essere Supremo attraverso un processo puramente intellettuale, né attraverso alcuna forma di adorazione esteriore o per mezzo di rituali.

La Coscienza è già dentro di noi e il modo per conoscerla e di andare in profondità nelle nostre menti, fino al regno più sottile della Coscienza più elevata. La meditazione quotidiana e altre tecniche olistiche dello stile di vita del Tantra sono molto pratiche e possono essere seguite ovunque da tutti.

Esse sono considerate la chiave per la trasformazione personale, essendo strumenti potenti per superare i propri istinti negativi e i complessi mentali, coltivando la compassione, l'amore incondizionato e l'altruismo. La ricerca della verità spirituale diviene il viaggio verso il nostro vero sé, perché il sé più profondo non è altro che un riflesso della Coscienza Suprema all'interno delle nostre menti.

Questo è ciò che distingue la ricerca mistica della verità dall'adorazione esteriore o dalle religioni dogmatiche. Le verità ultime non sono da ricercare in nessun libro, in nessuna parola e neanche in qualsiasi idea concepibile dell'infinito. L'infinito è al di là della portata dell'intelletto e se ne può fare esperienza solo attraverso l'intuito. Ecco perché Prabhat Ranjan Sarkar chiama il Tantra Yoga "la scienza intuitiva" e afferma che lo scopo dell'esistenza umana o dell'evoluzione della vita stessa è di capire l'infinita Coscienza dentro noi stessi.

La visione spirituale di Sarkar riconosce quindi una realtà più profonda:"Proprio come il movimento delle correnti dell'oceano governa la danza delle onde in superficie, così l'invisibile Coscienza dietro questa realtà apparente si muove attraverso tutte le cose, guidando le circostanze delle nostre vite."

------------> estratto da "After capitalism" - traduzione italiana "Dopo il capitalismo, la visione del Prout per un mondo nuovo" - di Acarya Maheshvarananda Avadhuta.

http://www.prout.org
http://www.prout.it/
http://www.ru.org

(^__^)

Nessun commento: